Comunione o non comunione?

Lo scorso anno mio marito ha acquistato l’appartamento nel quale poi siamo andati ad abitare. Io ho contribuito in parte al pagamento del prezzo, ma è stato lui, da solo, a sbrigare tutte le formalità e, in particolare, è stato lui a sottoscrivere dal Notaio l’atto di compravendita. Vorrei sapere se, essendo in regime di comunione, il bene è comunque di entrambi.

A norma dell’art. 177, lett. a), cod. civ., costituiscono oggetto della comunione gli acquisti compiuti dai due coniugi insieme o separatamente durante il matrimonio, ad esclusione di quelli relativi ai beni personali; dunque, non ha alcuna rilevanza, per escludere il bene in questione dalla comunione, la circostanza che l’atto sia stato sottoscritto da un solo coniuge.